La Consulta dichiara illegittima l’attribuzione automatica del cognome paterno

L’Ufficio stampa della Corte Costituzionale informa, con una nota pubblicata (qui scaricabile corte-costituzionale-nota-8-novembre-2016)  sul sito istituzionale, che in data 8 novembre 2016 la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale, laddove sussista una diversa volontà dei genitori, della attribuzione automatica del cognome paterno al figlio legittimo presupposta dagli artt. 237, 262, 299 c.c., nonché dall’art. 72, co. I,  R.D. 1238/1939 e dagli artt. 33 e 34 D.P.R. 396/2000.